Iacp social
Seguici anche su:
IACP su Facebook IACP su Twitter IACP su Youtube

Mi­lano 12 giu­gno: pa­ci­fi­ca­zione delle re­la­zioni fa­mi­liari e sa­lute dei fi­gli — la ri­sorsa della me­dia­zione fa­mi­liare. Se­mi­na­rio ECM con Ful­vio Scaparro.

12 giugno 2015
Sede:

12 giugno

Tutti noi siamo es­seri in re­la­zione ma que­sto è par­ti­co­lar­mente vero per i bam­bini, ri­spetto ai quali il nu­cleo fa­mi­liare (o co­mun­que tutto ciò che essi sen­tono come fa­mi­glia) rap­pre­senta l’ambiente, lo spa­zio e il tempo in cui prende av­vio il pro­cesso di svi­luppo e, con esso, l’apprendimento della di­men­sione re­la­zio­nale dell’esistenza.

Si può par­lare di di­ritti re­la­zio­nali dei sog­getti in cre­scita, primo fra tutti quello alla sal­va­guar­dia delle re­la­zioni con le per­sone significative.

Tutti co­loro che a va­rio ti­tolo si oc­cu­pano di in­fan­zia e fa­mi­glia de­vono la­vo­rare nell’interesse su­pe­riore dei bam­bini: ov­vero la sal­va­guar­dia delle com­po­nenti po­si­tive dei le­gami e delle re­la­zioni. Tra que­ste com­po­nenti non c’è in al­cun modo la guerra in ogni sua ac­ce­zione, so­prat­tutto quella tra genitori.

La­vo­rare nell’interesse su­pe­riore dei bam­bini vuol dire pro­muo­vere la pa­ci­fi­ca­zione dei le­gami e del per­corso di se­pa­ra­zione e di­vor­zio tra ge­ni­tori, so­ste­nere pa­dri e ma­dri a re­stare ge­ni­tori in­sieme an­che dopo la separazione.

Pro­gramma:

dalle h 10.00 alle h 13.00: prof. Ful­vio Scaparro

Il con­flitto nelle re­la­zioni fa­mi­liari – con­se­guenze a breve e lungo ter­mine della con­flit­tua­lità ge­ni­to­riale sui figli

dalle h 14.00 alle h 18.30: dott​.sa Luisa Contrafatto

cosa può fare la co­mu­nità per pa­ci­fi­care il campo della se­pa­ra­zione tra ge­ni­tori – pro­fes­sio­ni­sti a con­fronto: li­miti e ri­sorse del pro­prio ruolo nella ge­stione della con­flit­tua­lità ge­ni­to­riale – la ri­sorsa della me­dia­zione familiare

“Ho im­pa­rato che non esi­ste un solo es­sere vi­vente che non venga al mondo per vi­vere ed espri­mere tutto il suo po­ten­ziale di svi­luppo, quale che sia.” F. Scaparro

Quando sap­piamo li­be­rare l’individuo da ogni at­teg­gia­mento di di­fesa, così che sia aperto alla com­ples­sità dei suoi bi­so­gni per­so­nali e alla com­ples­sità delle ri­chie­ste am­bien­tali e so­ciali, siamo si­curi che le sue rea­zioni sa­ranno po­si­tive e co­strut­tive e che la sua con­dotta si orien­terà nel senso del pro­gresso” Carl Rogers

Po­tete sca­ri­care la lo­can­dina col pro­gramma det­ta­gliato e la scheda di iscri­zione da in­viare com­pi­lata ad Email pro­tetta: abi­li­tare Ja­va­Script